Tetti in vetro

Tetti e coperture realizzati in vetro rappresentano una soluzione capace di coniugare affidabilità, eleganza e sicurezza. Possono essere in vetro strutturale o abbinati ad acciaio e legno, fissi oppure apribili o scorrevoli. In tutti i casi, permetteranno alla luce di entrare copiosa ma proteggeranno dagli sbalzi di temperatura e dal rumore. Con la possibilità di continuare a godere della vista del cielo.

Il tetto in vetro, un soffitto aperto sul cielo

C’è qualcosa di naturalmente poetico nella struttura di un tetto in vetro. Una gigantesca finestra aperta sul cielo, un soffitto trasparente che non chiude ma apre, allarga, ingrandisce. E poi una cascata di luce, che fa splendere ogni angolo. L’estetica raffinata ed elegante è senza dubbio il punto di forza di questa soluzione architettonica, sempre più diffusa. Un’idea perfetta per valorizzare luoghi pubblici ma anche per impreziosire abitazioni private.

Bellezza e solidità, delicatezza e protezione

Il pregio di un tetto in vetro sta nella sua capacità di unire estetica ed efficienza. Infatti, quando il vetro scelto è di qualità, isolamento termico e acustico sono assicurati. D’estate entra la luce ma non il calore, mentre d’inverno la dispersione energetica è ridotta al minimo (e di conseguenza anche gli sprechi). Discorso analogo per i rumori, che il vetro è in grado di attutire quasi completamente.

Il vetro offre massime garanzie anche sotto il profilo della sicurezza. La sua trasparenza è spesso associata ad un’idea di fragilità, ma si tratta di un’impressione assolutamente sbagliata. Le superfici vetrate, quando lavorate in maniera adeguata, sono resistenti quanto qualsiasi altro materiale edile.

Infine: la resa estetica. I tetti in vetro, come detto, hanno un fascino unico e inimitabile e l’incredibile capacità di valorizzare ogni spazio, anche quello apparentemente più angusto. Inoltre sono “discreti”, per nulla invadenti, non appesantiscono, quasi scompaiono per lasciare posto al panorama.

I tetti in vetro strutturale e quelli con struttura in acciaio

Dal punto di vista della struttura, i tetti in vetro possono essere divisi in due macro categorie: quelli con struttura in acciaio (ma anche legno o altri metalli) e quelli in vetro strutturale. I primi sono quelli più comuni e meno costosi. In questo caso, le lastre di vetro sono tenute insieme da un’intelaiatura protante che può essere realizzata in legno o in metallo (l’acciaio è la soluzione più diffusa). Nei tetti in vetro strutturale, invece, tutto è realizzato in vetro, anche lo scheletro. Non c’è nient’altro.

Le tipologie di tetti in vetro: apribili, scorrevoli, fissi

Dal punto di vista della struttura, i tetti in vetro possono essere divisi in due macro categorie: quelli con struttura in acciaio (ma anche legno o altri metalli) e quelli in vetro strutturale. I primi sono quelli più comuni e meno costosi. In questo caso, le lastre di vetro sono tenute insieme da un’intelaiatura protante che può essere realizzata in legno o in metallo (l’acciaio è la soluzione più diffusa). Nei tetti in vetro strutturale, invece, tutto è realizzato in vetro, anche lo scheletro. Non c’è nient’altro.

Contattaci

Gruppo SkyGlass
Via del Mandrione, 105 - 00181 Roma
800.20.04.04

Il gruppo SkyGlass

Share This

Share this post with your friends!